CARCERE di Monza: Aggressione ad agente di polizia penitenziaria.

Aggressione consumata ieri, 29 Agosto, nel carcere di Monza: a farne le spese, ancora una volta, un agente di polizia penitenziaria. Un giovane detenuto italiano, senza alcun motivo, ha aggredito un agente della polizia penitenziaria per il solo fatto che lo spostamento di sezione non era di suo gradimento. Si è evitato il peggio solo grazie alla freddezza e professionalità dell'agente che ha evitato ulteriori colpi ed il personale che è sopraggiunto.

L'agente è stato dimesso con sette giorni di prognosi dal nosocomio San Gerardo di Monza con trauma cranico occipitale e trauma rachide. A darne notizia è Giuseppe Bolena, per conto della Segreteria Regionale dell'O.S.A.P.P.(Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria), che aggiunge: "Aggressioni, aggressioni, ancora aggressioni. I numeri sono preoccupanti!! Serve un serio interessamento da parte del Governo, gli agenti di Polizia, non solo quelli della Penitenziaria, non sono "carne da macello"!

Gli agenti sono costretti alle cure degli ospedali in considerazione dell'escalation delle aggressioni da parte dei detenuti. Non si può più attendere, gli strumenti di difesa come spray e taser devono immediatamente essere forniti agli operatori delle forze dell'ordine!"

Conclude Bolena: "Chiediamo alla Direzione di Monza l'applicazione della circolare del Capo D.A.P. dello scorso 23 Luglio, con l'immediata convocazione del Consiglio di Disciplina e l'adozione del regime di sorveglianza particolare previsto all'art. 14 bis dell'Ordinamento Penitenziario per il detenuto in questione."

 

https://www.ilgiorno.it/monza-brianza/cronaca/monza-agente-aggredito-da-un-detenuto-con-calci-e-pugni-1.5461927