Riforma delle carceri

Sul Nuovo Ordinamento Penitenziario

"Cattiva" Pol.Pen. Concorso Magistratura

Striscia La Notizia

Link utili




 

 

 



Sondaggio

Come ti sembrano i nuovi distintivi di qualifica?
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
Totale dei voti:
Primo voto:
Ultimo voto:

Perplessità vengono espresse a questa O.S. da parte del personale di Polizia Penitenziaria del 171° e 172° corso di Allievi Agenti, che sono stati assegnati all’istituto da Lei diretto, in ordine al numero di giorni di Congedo Ordinario loro spettanti, in quanto non hanno ricevuto le necessarie e univoche delucidazioni a riguardo né dalla Segreteria né tanto meno dall’Ufficio Servizi.

La maggior parte degli interessati hanno svolto più anni nelle Forze Armate prima di arruolarsi nel Corpo di Polizia Penitenziaria, per cui avrebbero diritto alle giornate aggiuntive previste per legge al raggiungimento di determinati steps di anzianità, tenendo conto degli anni di servizio prestati nelle altre Forze Armate.
La normativa vigente stabilisce che al personale di Polizia Penitenziaria, le giornate di congedo ordinario aggiuntive previste dall’art.14, secondo comma, del DPR395/1995, sono attribuite per intero, nell’anno in cui è maturata la prevista anzianità (15 anni e 25 anni) di servizio nel Corpo, compreso il servizio prestato in qualità di agente ausiliario in servizio di leva, a prescindere dal mese in cui il suddetto requisito è stato raggiunto. Con la medesima decorrenza, il disposto di cui sopra è esteso anche alla maggiorazione del congedo ordinario spettante al compimento del 3° anno di servizio. Lo stesso comma stabilisce la durata del Congedo Ordinario in 32 giornate lavorative (30 gg lavorativi i primi tre anni di servizio), mentre per il personale con oltre 15 anni di servizio e per quello con oltre 25 anni di servizio la durata del congedo ordinario è rispettivamente di 37 e di 45 giorni lavorativi. “Ai fini del computo dell’anzianità di servizio utile per la maturazione del congedo ordinario di cui all’art. 14, comma 2,del DPR 31/07/1995, n° 395, si considera il servizio prestato presso le Forze di Polizia e le Forze Armate, nonché quello prestato nel soppresso ruolo delle vigilatrici penitenziarie”.
Tanto si segnala al fine di poter disporre per i necessari conteggi dei congedi ordinari al personale interessato.
In attesa di cortese riscontro, si coglie l’occasione per porgere distinti saluti.

Coppola Crescenzo

Delegato Regionale OSAPP

 

Questo sito si avvale dell'utilizzo di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.