Pin It

CARCERI/OSAPP: non aumenta il personale delle carceri, non aumentano gli stipendi del personale delle carceri, non migliorano le condizioni delle infrastrutture penitenziarie, ma aumentano dell'83% gli stipendi dei detenuti.

 E' dello scorso 6 Settembre la circolare interna agli Istituti penitenziari della Repubblica con cui il Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria da notizia di una disponibilità di 96.5milioni di euro per le retribuzioni dei detenuti che lavorano in carcere pari all'83% in più dell'anno precedente. A dare la notizia è l'O.S.A.P.P, l'Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria, per voce del Segretario Generale Leo Beneduci. "Nulla da eccepire prosegue - il leader dell'OSAPP - sul fatto che i detenuti che lavorano in carcere siano retribuiti in misura adeguata alla qualità e alla quantità del lavoro prestato, ma quello che ci rende perplessi è che lo stesso Ministero della Giustizia retto dal Guardasigilli Andrea Orlando nulla abbia nel contempo fatto per incrementare il personale di Polizia Penitenziaria in servizio, le condizioni delle infrastrutture penitenziarie (nel 70% dei casi da ristrutturare completamente), la qualità del vitto erogato nelle mense obbligatorie di servizio, il vestiario (oggi del tutto insufficiente e consunto), le somme disponibili per prestazioni di lavoro straordinario (pari al 30% complessivo del lavoro prestato in carcere), le condizioni delle caserme dove il personale alloggia ed in generale gli stipendi di chi sempre più spesso subisce nell'attuale sistema penitenziario aggressioni ed insulti benché al costante servizio della sicurezza e della collettività". "Rispetto alle nostre continue affermazioni che l'attuale indirizzo politico per le carceri Italiane sta creando danni non facilmente riparabili per la civile convivenza e che gli unici a rimetterci di una gestione non oculata del sistema sono gli appartenenti alla Polizia Penitenziaria di cui nessuno in sede governativa si occupa veramente, - conclude Beneduci - i fatti continuano a darci purtroppo ragione". 

 

Attachments:
Download this file (OSAPP -COMUNICATO STAMPA.pdf)OSAPP -COMUNICATO STAMPA.pdf[ ]8 kB
Questo sito si avvale dell'utilizzo di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.