Sondaggio

Sarebbe positivo se la Polizia Penitenziaria passasse sotto le dipendenze del Ministero dell'Interno con la Polizia di Stato?
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
  • Voti: (0%)
Totale dei voti:
Primo voto:
Ultimo voto:
Pin It

Nella serata di ieri, verso le ore 19,10, un detenuto di origine rumene, ristretto nel carcere di San Gimignano, durante una lite con il proprio compagno di cella, lo ha ucciso a mani nude colpendolo più volte con violenza inaudita con uno sgabello.

L'omicidio è avvenuto, mentre gli Agenti della Polizia Penitenziaria provvedevano alla chiusura serale delle camere di pernottamento; inutili sono stati i tentativi posti in essere sia dagli Agenti in servizio sia dai sanitari del carcere, per fermare la furia omicida e poi per salvare la vita al detenuto, che è morto alle ore 20.20.

A dare notizia è l’O.S.A.P.P. (Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria) per voce del Segretario Generale Leo Beneduci.

Nonostante avessimo denunciato più volte la situazione di violenza all'interno dei penitenziari Italiani, mai avremmo potuto immaginare di tornare indietro negli anni e che addirittura si arrivasse a un omicidio; purtroppo è l'ennesima dimostrazione del fallimento del sistema penitenziario pensato e attuato dagli attuali vertici del Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria e, conclude Leo Beneduci, ribadendo la necessità di istituire una commissione parlamentare d'inchiesta per verificare lo stato di abbandono in cui versa il sistema penitenziario e l'intero Corpo della Polizia Penitenziaria, grazie alla grave e perdurante disattenzione dell'autorità politica rappresentata dal Ministro Orlando che, mai come in questa legislatura, è lontana dai veri problemi del carcere e delle donne e degli uomini che vi lavorano.

Questo sito si avvale dell'utilizzo di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.