Nuova evasione da un carcere in Brasile: almeno 27 detenuti sono fuggiti all'alba di oggi dopo aver fatto esplodere con dinamite il muro di un penitenziario a Limoeiro, cittadina rurale nell'entroterra dello Stato di Pernambuco, nella regione nord-orientale del Paese.

I residenti di Limoeiro hanno riferito di aver sentito un forte boato nelle prime ore del mattino e che in seguito sono stati trovati esplosivi vicino alla prigione.

La struttura, con una capacità di 570 detenuti, ne ospitava 1971 al momento dell'evasione, secondo il segretario alla Giustizia di Pernambuco, Pedro Eurico. Domenica scorsa, 34 reclusi erano scappati dal carceredi Medianeira, nello Stato meridionale di Paranà. Secondo le autorità, alla base delle ultime evasioni ci sarebbe anche la paura di contagi da coronavirus dentro le carceri.

 

 

fonte Ansa

Questo sito si avvale dell'utilizzo di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.