OSAPP S.G. - Caserme delle Polizia Penitenziaria bis

OSAPP S.G. - Caserme delle Polizia Penitenziaria bis

Questa Organizzazione Sindacale non può che esprimere il più vivo compiacimento per il concreto interessamento della S.V. On.le in relazione ai lavori di ristrutturazione delle caserme della Polizia Penitenziaria in servizio presso la Casa Circondariale di Monza, i cui lavori, come da Lei preannunciato, inizieranno entro 60 giorni.

OSAPP BOLLATE - Ritrovamento droga

OSAPP BOLLATE - Ritrovamento droga

COMUNICATO STAMPA CARCERI/OSAPP - CARCERE (MODELLO) DI BOLLATE: RITROVAMENTO SOSTANZA STUPEFACENTE. Nella giornata di ieri 26 marzo, presso la 2a Casa di Reclusione di Milano "Bollate", la Polizia Penitenziaria ha "intercettato" dei movimenti sospetti, di soggetti detenuti, ritrovando 300 g circa di sostanza stupefacente pronta ad essere spacciata all'interno dell'istituto penitenziario.

OSAPP S.G. - Rinnovo invito per sopralluogo alle Caserme della Polizia  Penitenziaria

OSAPP S.G. - Rinnovo invito per sopralluogo alle Caserme della Polizia Penitenziaria

Questa Organizzazione Sindacale ormai da anni sollecita il Provveditorato Regionale dell'Amministrazione Penitenziaria per la Lombardia affinché provvedesse al ripristino di condizioni strutturali adeguate ed idonee per ciò che concerne gli alloggi collettivi di servizio destinati al Personale di Polizia Penitenziaria presso la Casa Circondariale di Monza.

OSAPP BUSTO - Replica a nota Direzione

OSAPP BUSTO - Replica a nota Direzione

Replica a nota Direzione di Busto Arsizio prot. n.4500 del 13.03.2019Violazione Protocollo d'Intesa Locale. O.d.S. n° 05 del 07.02.2019 O.d.S. n° 06 del 07.02.2019

OSAPP BUSTO - Violazione degli accordi e

OSAPP BUSTO - Violazione degli accordi e "strane" assegnazioni

Oggetto: Replica a nota Direzione di Busto Arsizio prot. n.4498 del 13.03.2019Violazione Protocollo d'Intesa Locale. O.d.S. n° 07 del 07.02.2019

OSAPP MONZA - Corso di Polizia Giudiziaria

OSAPP MONZA - Corso di Polizia Giudiziaria

Formazione del personale di polizia penitenziaria di Monza."Corso atti di Polizia Giudiziaria".

OSAPP S.G. - San Vittore Rapporti informativi ingiusti e sperequativi richiesta di intervento

OSAPP S.G. - San Vittore Rapporti informativi ingiusti e sperequativi richiesta di intervento

Casa Circondariale di Milano San Vittore - rapporti informativi del personale di Polizia Penitenziaria. Mancata valorizzazione delle competenze nei giudizi e cumulo dei ricorsi presso la commissione ex art. 50 d.lgs 443/92.

L'OSAPP diffida la Direzione della 2a CR di Milano Bollate - Cattiva gestione del personale di Polizia Penitenziaria femminile

L'OSAPP diffida la Direzione della 2a CR di Milano Bollate - Cattiva gestione del personale di Polizia Penitenziaria femminile

L'Osapp, Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria, con la presente ha il dovere di intervenire a proposito della gestione del personale femminile di Polizia Penitenziaria nonostante precorsa corrispondenza.

OSAPP MONZA - Assegnazione budget straordinario

OSAPP MONZA - Assegnazione budget straordinario

L’ O.S.A.P.P., Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria, Segreteria Regionale, chiede a questa Direzione il budget assegnato per lo straordinario da parte del Provveditorato Regionale nell'ultimo quinquennio alla Direzione di Monza.

OSAPP MONZA - Figli e figliastri

OSAPP MONZA - Figli e figliastri

Piano ferie invernale anno 2018-19.

OSAPP MONZA - Nota per il benessere del personale

OSAPP MONZA - Nota per il benessere del personale

Replica a nota Direzione 1490/sd del 17.01.2019 - Nota OSAPP 06/srMB/19 del 08.01.2019

OSAPP VIGEVANO - Oscuramento box agenti reparto femminile

OSAPP VIGEVANO - Oscuramento box agenti reparto femminile

CR Vigevano. Oscuramento vetri box agenti reparto femminile.

OSAPP VIGEVANO - Dispositivi anti-incendio

OSAPP VIGEVANO - Dispositivi anti-incendio

CR Vigevano. Richiesta dotazione di dispositivi anti-incendio.

OSAPP VIGEVANO - Ripristino straordinari come previsto dal PIL

OSAPP VIGEVANO - Ripristino straordinari come previsto dal PIL

Ripristino straordinari alla cr Vigevano

OSAPP VIGEVANO - Variazioni del turno di servizio programmato senza tener conto delle esigenze del personale e senza preventiva comunicazione

OSAPP VIGEVANO - Variazioni del turno di servizio programmato senza tener conto delle esigenze del personale e senza preventiva comunicazione

Variazioni del turno di servizio programmato senza tener conto delle esigenze del personale e senza preventiva comunicazione.

OSAPP MONZA - Iniziativa di solidarietà in favore dei bambini del Reparto di oncologia pediatrica

OSAPP MONZA - Iniziativa di solidarietà in favore dei bambini del Reparto di oncologia pediatrica

L’ O.S.A.P.P., Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria, Segreteria Regionale, ha intenzione di promuovere un'iniziativa di solidarietà in favore dei bambini meno fortunati ricoverati presso una struttura ospedaliera oncologica pediatrica della provincia.

OSAPP BOLLATE - Gestione PPF e copia incolla istituzionale

OSAPP BOLLATE - Gestione PPF e copia incolla istituzionale

L’OSAPP, Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria, nelle date del 06 e 07 novembre 2018, ha ricevuto riscontro formale a cinque vertenze sindacali con un singolare “copia incolla” da parte di codesta Direzione, sintomatico dello stato precario delle relazioni sindacali instaurate con la scrivente o.s.

OSAPP SEGRETERIA REGIONALE - Visita ispettiva Busto Arsizio

OSAPP SEGRETERIA REGIONALE - Visita ispettiva Busto Arsizio

L' O.S.A.P.P., Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria, ha effettuato in data 06 Novembre 2018 la visita dei posti di servizio della casa circondariale di Busto Arsizio.

OSAPP BOLLATE - Mos Nucleo Cinofili, continui disagi

OSAPP BOLLATE - Mos Nucleo Cinofili, continui disagi

L’OSAPP, Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria, solleva nuovamente la problematica legata alla fruizione della Mensa Obbligatoria di Servizio per il personale appartenente al Nucleo Cinofili del distaccamento della 2a Casa di Reclusione di Milano “Bollate” comandato in regime di missione di servizio.

OSAPP SEGRETERIA REGIONALE - Attività di Polizia Stradale per il personale della Polizia Penitenziaria

OSAPP SEGRETERIA REGIONALE - Attività di Polizia Stradale per il personale della Polizia Penitenziaria

L’O.S.A.P.P., Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria, Segreteria Regionale, chiede a questo Provveditorato il miglioramento del servizio di Polizia Stradale per la Regione Lombardia.

OSAPP BOLLATE - Settimana Compattata, violazione ods 943 del 2017

OSAPP BOLLATE - Settimana Compattata, violazione ods 943 del 2017

L’OSAPP, Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria, ha appreso di una comunicazione inerente la materia in oggetto, a firma del Responsabile del locale Ufficio Servizi, con termini difformi rispetto a quanto previsto dall’Ordine di Servizio n.943 del 05/09/2017.

OSAPP MONZA - Esposizione a radiazioni elettromagnetiche locale sala regia e centralino

OSAPP MONZA - Esposizione a radiazioni elettromagnetiche locale sala regia e centralino

L’ O.S.A.P.P., Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria, Segreteria Regionale, ha ricevuto preoccupanti segnalazioni da parte del personale che lavora in sala regia e al centralino.

OSAPP MONZA - Illuminazione nei posti di servizio - Violazione D.Lgsl 81/2008

OSAPP MONZA - Illuminazione nei posti di servizio - Violazione D.Lgsl 81/2008

L’ O.S.A.P.P., Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria, Segreteria Regionale, segnala la violazione prevista dal D.Lgl. 81/2008 relativamente all'illuminazione nei luoghi di lavoro.

OSAPP MONZA - Coordinatore settore esterno - Rimostranze del personale

OSAPP MONZA - Coordinatore settore esterno - Rimostranze del personale

L’ O.S.A.P.P., Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria, Segreteria Regionale, segnala la mancanza di assegnazione di un coordinatore stabile presso la seconda unità operativa - settore esterno.

OSAPP BOLLATE - Gestione del personale di Polizia Penitenziaria femminile e proposta OSAPP

OSAPP BOLLATE - Gestione del personale di Polizia Penitenziaria femminile e proposta OSAPP

L’OSAPP, Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria, con la presente interviene rispetto alla gestione del personale femminile di Polizia Penitenziaria.

OSAPP BOLLATE - Blackout del 28/09/2018

OSAPP BOLLATE - Blackout del 28/09/2018

L’OSAPP, Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria, per quanto meglio specificato in oggetto, intende porre all’attenzione di codesta Direzione alcune considerazioni che rappresentano più o meno il pensiero comune del Personale di Polizia Penitenziaria in servizio presso la 2a Casa di Reclusione di Milano “Bollate”.

OSAPP: Mancato pagamento voci accessorie mese di settembre 2018

OSAPP: Mancato pagamento voci accessorie mese di settembre 2018

Giunge all’OSAPP, Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria, notizia secondo la quale ad alcune unità di Polizia Penitenziaria, all’interno della busta paga del mese di settembre, non fossero presenti le competenze accessorie quali presenze ed ore di straordinario.

OSAPP MONZA - L'OSAPP scrive ai Sottosegretari per le Caserme

OSAPP MONZA - L'OSAPP scrive ai Sottosegretari per le Caserme "indecorose"

Invito per sopralluogo delle Caserme della Polizia Penitenziaria

OSAPP BOLLATE - Encomiabile operazione Polizia Penitenziaria

OSAPP BOLLATE - Encomiabile operazione Polizia Penitenziaria

Giunge all’OSAPP, Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria, notizia secondo la quale, nella data del 28/08/2018, è stato ritrovato un dispositivo cellulare, all’interno del 3° reparto, al culmine di un opera di osservazione condotta per ore durante il turno 16.00/24.00.

  • OSAPP S.G. - Caserme delle Polizia Penitenziaria bis

    OSAPP S.G. - Caserme delle Polizia Penitenziaria bis

  • OSAPP BOLLATE - Ritrovamento droga

    OSAPP BOLLATE - Ritrovamento droga

  • OSAPP S.G. - Rinnovo invito per sopralluogo alle Caserme della Polizia  Penitenziaria

    OSAPP S.G. - Rinnovo invito per sopralluogo alle Caserme della Polizia Penitenziaria

  • OSAPP BUSTO - Replica a nota Direzione

    OSAPP BUSTO - Replica a nota Direzione

  • OSAPP BUSTO - Violazione degli accordi e

    OSAPP BUSTO - Violazione degli accordi e "strane" assegnazioni

  • OSAPP MONZA - Corso di Polizia Giudiziaria

    OSAPP MONZA - Corso di Polizia Giudiziaria

  • OSAPP S.G. - San Vittore Rapporti informativi ingiusti e sperequativi richiesta di intervento

    OSAPP S.G. - San Vittore Rapporti informativi ingiusti e sperequativi richiesta di intervento

  • L'OSAPP diffida la Direzione della 2a CR di Milano Bollate - Cattiva gestione del personale di Polizia Penitenziaria femminile

    L'OSAPP diffida la Direzione della 2a CR di Milano Bollate - Cattiva gestione del personale di...

  • OSAPP MONZA - Assegnazione budget straordinario

    OSAPP MONZA - Assegnazione budget straordinario

  • OSAPP MONZA - Figli e figliastri

    OSAPP MONZA - Figli e figliastri

  • OSAPP MONZA - Nota per il benessere del personale

    OSAPP MONZA - Nota per il benessere del personale

  • OSAPP VIGEVANO - Oscuramento box agenti reparto femminile

    OSAPP VIGEVANO - Oscuramento box agenti reparto femminile

  • OSAPP VIGEVANO - Dispositivi anti-incendio

    OSAPP VIGEVANO - Dispositivi anti-incendio

  • OSAPP VIGEVANO - Ripristino straordinari come previsto dal PIL

    OSAPP VIGEVANO - Ripristino straordinari come previsto dal PIL

  • OSAPP VIGEVANO - Variazioni del turno di servizio programmato senza tener conto delle esigenze del personale e senza preventiva comunicazione

    OSAPP VIGEVANO - Variazioni del turno di servizio programmato senza tener conto delle esigenze del...

  • OSAPP MONZA - Iniziativa di solidarietà in favore dei bambini del Reparto di oncologia pediatrica

    OSAPP MONZA - Iniziativa di solidarietà in favore dei bambini del Reparto di oncologia pediatrica

  • OSAPP BOLLATE - Gestione PPF e copia incolla istituzionale

    OSAPP BOLLATE - Gestione PPF e copia incolla istituzionale

  • OSAPP SEGRETERIA REGIONALE - Visita ispettiva Busto Arsizio

    OSAPP SEGRETERIA REGIONALE - Visita ispettiva Busto Arsizio

  • OSAPP BOLLATE - Mos Nucleo Cinofili, continui disagi

    OSAPP BOLLATE - Mos Nucleo Cinofili, continui disagi

  • OSAPP SEGRETERIA REGIONALE - Attività di Polizia Stradale per il personale della Polizia Penitenziaria

    OSAPP SEGRETERIA REGIONALE - Attività di Polizia Stradale per il personale della Polizia...

  • OSAPP BOLLATE - Settimana Compattata, violazione ods 943 del 2017

    OSAPP BOLLATE - Settimana Compattata, violazione ods 943 del 2017

  • OSAPP MONZA - Esposizione a radiazioni elettromagnetiche locale sala regia e centralino

    OSAPP MONZA - Esposizione a radiazioni elettromagnetiche locale sala regia e centralino

  • OSAPP MONZA - Illuminazione nei posti di servizio - Violazione D.Lgsl 81/2008

    OSAPP MONZA - Illuminazione nei posti di servizio - Violazione D.Lgsl 81/2008

  • OSAPP MONZA - Coordinatore settore esterno - Rimostranze del personale

    OSAPP MONZA - Coordinatore settore esterno - Rimostranze del personale

  • OSAPP BOLLATE - Gestione del personale di Polizia Penitenziaria femminile e proposta OSAPP

    OSAPP BOLLATE - Gestione del personale di Polizia Penitenziaria femminile e proposta OSAPP

  • OSAPP BOLLATE - Blackout del 28/09/2018

    OSAPP BOLLATE - Blackout del 28/09/2018

  • OSAPP: Mancato pagamento voci accessorie mese di settembre 2018

    OSAPP: Mancato pagamento voci accessorie mese di settembre 2018

  • OSAPP SEGRETERIA REGIONALE - Interrogazione per la questione Caserme della Polizia Penitenziaria

    OSAPP SEGRETERIA REGIONALE - Interrogazione per la questione Caserme della Polizia Penitenziaria

  • OSAPP MONZA - L'OSAPP scrive ai Sottosegretari per le Caserme

    OSAPP MONZA - L'OSAPP scrive ai Sottosegretari per le Caserme "indecorose"

  • OSAPP BOLLATE - Encomiabile operazione Polizia Penitenziaria

    OSAPP BOLLATE - Encomiabile operazione Polizia Penitenziaria

Le SCUSE, il D.A.P. ed IL MINISTRO...DOVE SONO??? CI PENSA SALVINI???

SULLE ASSUNZIONI DELLA POLIZIA PENITENZIARIA
NON GIOCATE CON I NUMERI!!!

Dramma Uniformi

Il Governo Conte compie 100 giorni....

e la Polizia Penitenziaria???

Assunzioni straordinarie e concorso sovrintendenti

Riforma delle carceri

Sul Nuovo Ordinamento Penitenziario

Link utili




 

Sondaggi



 

 

 



Nei giorni scorsi è apparso un articolo ne "Il Dubbio" (quotidiano del FAI, Fondazione dell'Avvocatura Italiana) il quale, nel riportare la visita del Garante nazionale dei detenuti Mauro Palma, aveva citato anche la denuncia depositata dal Garante nei confronti degli agenti di Polizia Penitenziaria, accusati dal Garante di aver utilizzato per un'ora gli idranti contro un singolo detenuto.

Garante nazionale detenuti visita il carcere di Tolmezzo: depositata in Procura la denuncia su utilizzo idranti da parte della Polizia Penitenziaria

Ieri, Irene Iannucci, direttore della Casa circondariale di Tolmezzo, ha replicato alle parole del Garante attraverso una lettera inviata alla redazione GNEWS, testata online del Ministero della Giustizia che l'ha pubblicata integralmente. Si tratta probabilmente del primo caso in cui un Direttore penitenziario replica direttamente sul sito web del Ministero e in modo così "puntuale" nei confronti del Garante nazionale dei detenuti, chiudendo la lettera con una frase che dovrebbe far riflettere: "Mi piacerebbe far capire che delegittimare con ricostruzioni incomplete e superficiali l’operato di una istituzione penitenziaria può risultare estremamente pericoloso, soprattutto a fronte delle criticità e difficoltà che ogni giorno, con spirito di abnegazione e senso del dovere, il personale deve affrontare."

 

Spettabile GNews,

con riferimento all’articolo “Tolmezzo, per un’ora sotto gli idranti e lasciato una notte nella cella allagata”, pubblicato il 28 maggio scorso a pagina 9 del quotidiano “Il Dubbio”, è doveroso e necessario da parte mia rappresentare quanto segue.

In primo luogo, “il cittadino straniero” protagonista dell’episodio richiamato nel pezzo è Saber Hmidi, detenuto per reati di terrorismo internazionale, appartenente al gruppo islamico ‘Ansar Al Sharia’, collegato all’Isis e sottoposto da 2 anni e mezzo al regime detentivo di cui all’art. 14 bis per i gravi e reiterati comportamenti posti in essere in vari istituti italiani, dove ha gravemente e seriamente danneggiato sia le camere detentive sia i sistemi tecnici e tecnologici, tanto da essere periodicamente trasferito per evidenti difficoltà nella sua gestione.

Per temporanea assegnazione del DAP, il soggetto è giunto in data 1.12.2018 alla Casa circondariale di Tolmezzo e fin da subito ha posto in essere gravi comportamenti disciplinarmente e penalmente rilevanti, per i quali è stato sanzionato e deferito alla Procura della Repubblica e per i quali si è reso necessario prorogare il suddetto regime speciale.

Passati i primi giorni e fino alla fine di aprile scorso il detenuto ha mantenuto una condotta relativamente regolare, non incorrendo in alcun comportamento disciplinarmente rilevante: per questo sono state autorizzate delle “aperture” nei suoi confronti, anche in considerazione del periodo di Ramadan, al fine di consentirgli la regolare fruizione del mese di culto. Tuttavia già sul finire di aprile egli riproponeva atteggiamenti disciplinarmente e penalmente rilevanti per i quali veniva nuovamente sanzionato e denunciato all’AG. Atteggiamenti che si sono ripetuti con cadenza quasi quotidiana e che, la sera del 19 maggio scorso, hanno raggiunto livelli particolarmente gravi e pericolosi per la sicurezza dell’Istituto.

Nel dettaglio: a seguito della mancata autorizzazione a passare ad altro detenuto il fornelletto (che gli era stato autorizzato esclusivamente nel mese del Ramadan e soltanto per il tempo strettamente necessario alla cena), Hmidi ha iniziato con inaudita violenza a sbattere contro il muro la porta blindata della propria camera, per circa mezz’ora, senza sosta. Tale comportamento gli consentiva di danneggiare la serratura del blindato, staccare il pesantissimo spioncino e usarlo come ariete sulla serratura del cancello, danneggiandola seriamente. Nel contempo iniziava a utilizzare il fornello per scaldare qualcosa di non meglio definito, ma che si ritiene improbabile, visto il ripetuto disordine creato, che avesse a che fare col cibo.

In tale situazione non può non apparire evidente – almeno a chi guardi con occhio privo di preconcetti e a chi conosca la quotidianità del carcere – il grave rischio per l’ordine e la sicurezza, oltre che per la incolumità di tutti i presenti, anche perché una eventuale uscita del detenuto dalla camera avrebbe potuto determinare conseguenze altamente pericolose. Altrettanto pericolosa avrebbe potuto risultare l’eventuale manomissione della serratura e l’impossibilità di apertura della camera nel caso si fosse reso necessario intervenire urgentemente, in quanto dall’interno iniziava a provenire un forte odore di gas.

Pertanto, ottenute le necessarie autorizzazioni e messo in sicurezza l’ambiente operativo, il personale dopo essersi dotato dei dispositivi di protezione è ricorso all’utilizzo dell’idrante. Dalla visione delle telecamere si evince chiaramente che, diversamente da quanto rappresentato nell’articolo, nel tempo intercorrente tra l’inizio (ore 20:15) e la fine dell’intervento degli agenti (ore 21:45), l’idrante è stato utilizzato soltanto ad intervalli, ciascuno della durata di qualche minuto, per un totale di circa 15 minuti non continuativi. L’intervento si concludeva con la consegna da parte del detenuto di tutti gli oggetti contundenti e pericolosi nella sua disponibilità e soltanto quando si ha avuta la certezza che non vi sarebbero stati ulteriori pericoli.

Considerate la violenza reiterata e continuativa del soggetto e la sua pericolosità, non si è potuto procedere all’apertura immediata della camera, la cui serratura era comunque danneggiata; né allo spostamento in altra camera, poiché non vi erano le condizioni minime di sicurezza e neppure un numero adeguato di agenti in servizio per affrontare una nuova emergenza, considerata anche l’imprevedibilità del soggetto.

Così si decideva di consegnare al detenuto una maglietta, una maglia pesante e una coperta. La mattina successiva il soggetto veniva momentaneamente spostato in altra stanza, così da consentire al personale della MOF di risistemare la serratura e lo spioncino della camera di pernottamento. Successivamente questi faceva rientro nella propria stanza, dalla quale non ha comunque voluto spostarsi, nonostante gli fosse stato più volte proposto.

Tutto ciò considerato, non posso non evidenziare come sia quanto meno semplicistico minimizzare i comportamenti del detenuto, quasi a renderli insignificanti, come riportato nell’articolo.

Inoltre, se il giornalista avesse interpellato la Direzione dell’istituto per cercare spiegazioni ufficiali su quanto gli era stato riportato, avrebbe saputo che tutti gli interventi effettuati dal personale, così come le immagini raccolte dalle telecamere, sono stati opportunamente relazionati e prontamente inviati alla Procura della Repubblica competente. Così come avrebbe saputo che lo stesso è stato fatto per l’altro episodio di cui si parla nell’articolo, accaduto nel mese di gennaio e relativo ad altro detenuto.

Mi piacerebbe far capire che delegittimare con ricostruzioni incomplete e superficiali l’operato di una istituzione penitenziaria può risultare estremamente pericoloso, soprattutto a fronte delle criticità e difficoltà che ogni giorno, con spirito di abnegazione e senso del dovere, il personale deve affrontare. E specialmente quando, nonostante le circostanze rischiose, devono essere (e lo sono state) garantite tanto la sicurezza, quanto l’incolumità di tutti, personale e detenuti.

Irene Iannucci, direttore della Casa circondariale di Tolmezzo

Questo sito si avvale dell'utilizzo di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.